“UFC FIGHT CARD 261” | Le MMA riportano il pubblico a Jacksonville

“UFC FIGHT CARD 261” | Le MMA riportano il pubblico a Jacksonville

fonte foto: Twitter @USMAN84kg

Quindicimila persone hanno assistito alla serata numerata “UFC FIGHT CARD 261”, una delle serate più divertenti mai andate in onda negli ultimi anni. Cinque sono i match più interessanti della main card i quali sono terminati tutti per “stop prima del limite”.

  • Anthony Smith e Jimmy Crute terminano l’incontro dopo la prima ripresa per l’intervento del medico che non da l’ok per continuare il combattimento, decisione giusta ma che lascia un po’ di amaro in bocca.
  • Uriah Hall e Chris Weidman, i fighter si fronteggiano giusto il tempo di un low kick parato dal giamaicano che fa spezzare in due la tibia ed il perone di Weidman, l’incontro viene dato per vinto con TKO dopo soli 17 secondi da Hall, il quale ha dichiarato la sua vicinanza al suo avversario ed alla sua famiglia.
  • Valentina Shevchenko (c) e Jéssica Andrade, sono due grandissime fighter che hanno rpovato ad imporre l’una sull’altra il proprio game plan ma solo una delle due ha portato il risultato a casa, Valentina Shevchenko ha mostrato una superiorità nel clinch e nelle proiezioni a terra, una volta al suolo ha scagliato con enorme velocità delle gomitate che hanno aperto il viso della brasiliana che hanno costretto l’arbitro a porre fine alla contesa dopo 3 minuti e 19 secondi della seconda ripresa.
  • Rose Namajunas e Zhang Weili (c), sembrava di rivivere le gesta di Rocky e Ivan Drago durante la guerra finisce violentemente al volto che la fa terminare per terra per poi subire 4 colpi sulla testa, l’ex campionessa cinese contesterà il verdetto dell’arbitro ma riguardando l’azione sembrerebbe una giusta decisione quella presa.
  • Kamaru Usman (c) e Jorge Masvidal, questo è stato senza dubbio uno degli incontri più belli dell’anno, la prima ripresa sembrava fosse andata a favore di Masvidal tanto che la forte tensione agonistica nell’ottagono ha portato nella pausa tra il primo ed il secondo round dell’evidente trash talking dei due contendenti al titolo, iniziata la seconda ripresai due hanno scambiato in piedi brevi combinazioni di colpi fin quando quello che sembrava fosse un meteorite precipita sulla faccia di masvidal che lo manda per la prima volta nella sua carriera KO. Il campione resta l’incubo nigeriano saldamente in testa alla classifica della divisione Welterweight.

(IL 12 GIUGNO MARVIN VETTORI AVRA’ L’OCCASIONE PER DIVENTARE CAMPIONE DELLA UFC NELLA DIVISIONE DEI PESI MEDI CONTRO ADESANYA)

Gregorio Fionda