Tra sfide stellari e sfide epocali, un weekend all’insegna dello spettacolo

Tra sfide stellari e sfide epocali, un weekend all’insegna dello spettacolo

Sfide stellari in Europa, dove andranno in scena, nei maggiori campionati, big match di altissima quota, come Milan-Juventus, Manchester City-Manchester United, Borussia Dortmund-Bayern Monaco e Monaco-PSG. Sfida epocale in Argentina, con l’andata della finale di Copa Libertadores tra Boca Juniors e River Plate.

IL PROGRAMMA COMPLETO

In Europa si respira l’aria delle grandi sfide. Dopo il turno delle coppe europee, le quali hanno visto protagoniste i top club, rieccoci con l’ultimo turno dei maggiori campionati, prima della sosta delle nazionali. Dalla Bundesliga alla Premier League, passando dalla Serie A fino alla Ligue 1.

BORUSSIA DORTMUND- BAYERN MONACO 

Si inizia sabato 10 novembre alle 18.30, dove al Signal Iduna Park, andrà in scena il “classico di Germania”, tra il Borussia Dortmund di Favre e il Bayern Monaco di Kovac. Le due squadre arrivano a questa sfida con due diversi avvii di stagione. Il sottomarino giallo, guidato dalla nuova stella del calcio mondiale, Jadon Sancho, classe 2000, ha sorpreso tutti, arrivando al big match da prima in classifica e senza sconfitte. Discorso diverso per i campioni in carica bavaresi, che con molto affanno sia nel gioco che nei risultati, vista la terza posizione in classifica, non vivono uno dei loro momenti più esaltanti. Sarà anche la sfida tra due diverse tipologie di pensiero calcistico. Una improntata sui giovani e su un gioco imprevedibile, dall’altra invece si continua a puntare sulla vecchia guardia, nonostante l’innesto graduale di vari giovani, forse non all’altezza, che faticano e che vincono solo grazie alle potenzialità dei loro singoli. Una sfida da non perdere al Westfalenstadion di Dortmund.

MANCHESTER CITY-MANCHESTER UNITED

Dalla Germania si vola in Inghilterra, con uno dei classici della Premier League, il derby di Manchester, domenica 11 alle 17.30. Entrambe le squadre provengono da importanti vittorie europee, anche se arrivate in maniera totalmente differente. La compagine di Pep Guardiola, con un netto 6-0 contro lo Shakhtar Donetsk, ha confermato ciò che sta facendo in Premier, con un primo posto molto agguerrito. Tra le stelle dei Blues spicca ovviamente il Kun Aguero, che sta infrangendo ogni record, sia del Manchester City e sia della Premier, entrando per sempre nella storia di questo club. Dall’altra sponda di Manchester, vi è un’altra stella che ha fatto la storia del suo club, anche per motivi extracalcistici, il campione del Mondo Paul Pogba. Il rapporto tra il centrocampista francese e Josè Mourinho non è tra i più idilliaci, e da come si evince dai risultati ottenuti e dalle prestazioni sul campo, questo potrebbe esserne una delle cause. E che non sia mai scattato l’amore tra i due lo dimostra il diverso modo di uscire dall’Allianz Stadium, dopo Juventus- Manchester United, vinta 1-2 in rimonta. Il tecnico portoghese fischiato da tutto il pubblico, l’ex stella bianconera, con un lungo applauso e tante richieste di un suo ritorno a Torino.

MILAN-JUVENTUS

Arrivati in Italia, dove domenica 11 alle 20.30, al San Siro di Milano, si sfideranno Milan e Juventus. Una partita condizionata dalla presenza di ex giocatori molto importanti per le loro precedenti squadre, con un passaggio di maglie molto contestato. La scena più importante la merita Leonardo Bonucci, dove non poteva passare stagione peggiore, soprattutto personalmente, dopo il ciclo di vittorie con la Juventus. Capitano da subito e “spostatore di equilibri”, come da lui stesso dichiarato, non riesce a dare il suo contributo da leader, e torna come un figliol prodigo in bianconero. Strada inversa quella percorsa da Gonzalo Higuain, che in maniera immeritata, si vede costretto a cercare un’altra squadra, dove potesse esprimere il suo enorme potenziale, trovando in Gattuso e nel Milan l’ambiente adatto. Una sfida che ha sempre emozionato, tra le regine del calcio italiano ed europeo.

MONACO-PARIS SAINT-GERMAIN

Una gara “principesca” andrà in scena, domenica 11 alle 21,00 nel Principato di Monaco, che ospiteà il carrarmato PSG, proveniente da 12 vittorie su 12 giornate. Se in Champions League la compagine di Tuchel ha riscontrato qualche difficoltà, in Ligue One non ha lasciato nessun punto per strada, ottenendo 36 punti, con un distacco dalla seconda già di 10 punti dopo solo 12 giornate. Distacco che diventa sorprendente, se riferito al Monaco, che con i soli 7 punti in classifica, sono penultimi in campionato. Il cambio allenatore, da Jardim a Thierry Henry, non ha portato i benefici sperati, dove si aggiungono le sconfitte in campo europeo, con l’ultimo posto nel girone ed eliminazione matematica, con due gare di anticipo. Il trio delle meraviglie Neymar-Cavani-Mbappè è prontoa dare spettacolo.

Andata finale Copa Libertadores: Boca Juniors-River Plate

Se in Europa sono i vari big match a prendersi la scena, in Sud America è una sola la partita che sta tenendo tutti con il fiato sospeso, la finale di Copa Libertadores, tra Boca Juniors e River Plate.  La sfida del secolo, la sfida epocale, il miglior Super classico della storia, come la si vuole chiamare, sarà un fiume in piena di emozioni e rivalità storiche, che travolgerà tutti gli amanti del calcio e non solo. Sabato 10, ore 21,00, alla Bombonera.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE TUTTO SULLA FINALE DI ANDATA TRA BOCA E RIVER

Emanuele Picano

Lascia un commento