Serie A, l’urlo del Pipa! A San Siro è 2 a 1 contro la SPAL

Serie A, l’urlo del Pipa! A San Siro è 2 a 1 contro la SPAL

POSTICIPO SAN SIRO MILAN SPAL – Dopo 866 minuti di digiuno, torna al goal Gonzalo Higuain ed è un goal che pesa esattamente quanto la durata della sua astinenza. Il Milan torna a segnare e a vincere. La SPAL fa una partita attenta ed ordinata. Soltanto un Donnarumma monumentale evita ai ferraresi di tornare dal Meazza con qualcosa di più che una semplice buona prestazione.

La partita

Il Milan parte fortissimo cercando di scardinare sin da subito la difesa avversaria. Ma come spesso accade, al primo affondo la SPAL va in vantaggio. Ripartenza ferrarese, pallone che termina tra i piedi di Petagna che dal limite, con l’aiuto della deviazione di Romagnoli, trova la rete del vantaggio al 13′.

I rossoneri non ci stanno e riescono a trovare il meritato pareggio dopo soli 3′. Stavolta non c’è nessuna deviazione sul gran tiro di Castillejo che s’insacca vicino all’incrocio dei pali. Il pareggio restituisce serenità al Milan, che però non riesce a tramutare in rete tutte le occasioni che produce. Clamorosa quella fallita da Bakayoko al 35′, quando spedisce alto una sorta di rigore in movimento.

Nel secondo tempo, i padroni di casa continuano sulla falsa riga del primo. Idem per gli ospiti che fanno una partita di sacrificio da parte di tutti, costretti spesso a dover inseguire gli avversari. Gattuso decide di cambiare: dentro Cutrone e Calabria, fuori Abate (dolorante ad una spalla) e Castillejo che è andato via via spegnendosi dopo il goal.

Al 64′ il Milan ribalta il risultato. E non è un goal banale. A scrivere il proprio nome sul tabellino dei marcatori è (finalmente, oserei dire) Gonzalo Higuain, bravo a risolvere di potenza all’interno dell’area piccola. Il goal rinnova la fiducia non solo dell’attaccante, ma di tutta la squadra, che comincia ad essere più convinta quando imposta l’azione d’attacco.

Infatti le occasioni continuano ad arrivare, ma Calhanoglu, Cutrone e Calabria, non riescono a trovare la rete che avrebbe di fatto chiuso la partita. La SPAL continua a difendersi e prova a sfruttare quelle poche occasioni che le vengono concesse. Su azione d’angolo, è Cionek che sfiora il pari, ma il suo colpo di testa finisce fuori.

Più pericolosa è quella capitata a Petagna all’85’, ma stavolta la deviazione di Romagnoli è provvidenziale. La strada per il Milan si fa in salita quando Suso si fa cacciare da Abisso, lasciando i suoi in 10 per un finale che sarà sicuramente concitato. La SPAL prova ad approfittare della superiorità numerica riversandosi in avanti e va vicinissima al pari al 93′ con Fares, ma il suo colpo di testa a botta sicura trova il miracoloso intervento di Donnarumma che salva il risultato.

Peccato per la SPAL. Partita gagliarda dei ragazzi di Semplici che però escono sconfitti dal Meazza, allungando la serie di partite senza vittorie a 10 (ultima quella dell’Olimpico contro la Roma). Vittoria fondamentale per classifica e morale del Milan. Questa era la richiesta della dirigenza per poter provare a programmare il mercato di gennaio con un po’ più tranquillità.

Risultati diciannovesima giornata:

12:30 Juventus – Sampdoria 2-1

15:00 Chievo – Frosinone 1-0

15:00 Empoli – Inter 0-1

15:00 Genoa – Fiorentina 0-0

15:00 Lazio – Torino 1-1

15:00 Parma – Roma 0-2

15:00 Sassuolo – Atalanta 2-6

15:00 Udinese – Cagliari 2-0

18:00 Napoli – Bologna 3-2

20:30 Milan – SPAL 2-1

Classifica Serie A

V P S Gf:Gs PT
1. Juventus 19 17 2 0 38:11 53
2. Napoli 19 14 2 3 37:17 44
3. Inter 19 12 3 4 31:14 39
4. Lazio 19 9 5 5 28:21 32
5. Milan 19 8 7 4 26:20 31
6. Roma 19 8 6 5 34:24 30
7. Sampdoria 19 8 5 6 32:23 29
8. Atalanta 19 8 4 7 39:27 28
9. Torino 19 6 9 4 24:19 27
10. Fiorentina 19 6 8 5 25:18 26
11. Sassuolo 19 6 7 6 30:32 25
12. Parma 19 7 4 8 17:23 25
13. Cagliari 19 4 8 7 17:25 20
14. Genoa 19 5 5 9 25:35 20
15. Udinese 19 4 6 9 16:23 18
16. Spal 19 4 5 10 15:27 17
17. Empoli 19 4 4 11 22:37 16
18. Bologna 19 2 7 10 15:29 13
19. Frosinone 19 1 7 11 12:37 10
20. Chievo 19 1 8 10 14:35 8

(fonte foto: www.tuttosport.com)

 

admin

Lascia un commento