Serie A, non basta il cuore granata. Il derby della Mole è bianconero

Serie A, non basta il cuore granata. Il derby della Mole è bianconero

RISULTATO DERBY DELLA MOLE – Non basta la grinta ed il cuore dei granata per venir fuori positivamente da questo derby abbastanza equilibrato. Decisivo il solito Cristiano Ronaldo che, trasformando il calcio di rigore concesso da Guida, consente ai suoi di continuare questa marcia trionfale in campionato.

La partita

Partono meglio i bianconeri, ovviamente favoriti, ma che davanti si trovano un Torino attento e grintoso. La Juventus ha subito l’occasione per sbloccare l’incontro, ma Sirigu è bravissimo a distendersi sulla conclusione del numero 7 bianconero, scongiurando lo svantaggio. Intervento che costringe il portiere granata a lasciare il campo al 20′ per far entrare Ichazo.

E’ un match povero di occasioni, ma molto combattuto dalle due squadre. Intorno alla mezzora viene fuori anche il Torino, iniziando ad occupare stabilmente la metà campo bianconera. Il primo pericolo per la porta difesa da Perin arriva al 33′, quando la punizione calciata da Baselli trova Belotti all’altezza del secondo palo, l’attaccante prova a fare da torre per Izzo all’interno dell’area piccola, ma Perin sventa la minaccia.

Gli attaccanti non riescono a rendersi protagonisti, allora ci prova Chiellini ad indossare i panni della punta provando a deviare al volo dagli sviluppi di un corner. Conclusione centrale che trova Ichazo ben piazzato. E su questa occasione si conclude un primo tempo con pochi sussulti e tantissima corsa.

Ripresa sempre all’insegna dell’equilibrio. Equilibrio spezzato al 60′, quando Mandzukic fa da sponda per l’arrivo in corsa di Dybala, ma il tentativo col destro dell’attaccante argentino s’infrange sul corpo di Izzo. La Juventus prova a premere sull’acceleratore e 8′ più tardi riesce a trovare il bandolo della matassa: retropassaggio kamikaze di Zaza per il proprio portiere, Mandzukic intuisce le intenzioni e anticipa l’intervento di Ichazo che non può far altro che stendere l’attaccante bianconero. Decisione corretta di Guida che assegna il penalty. Dal dischetto si presenta il solito Ronaldo, Ichazo indovina il lato, ma non riesce a respingere ed al 69′ la Juventus è in vantaggio.

Sulle ali dell’entusiasmo i bianconeri trovano anche il secondo goal con Mandzukic, ma la rete viene annullata per il fuorigioco di Ronaldo che partecipa all’azione. La Juve gestisce e amministra il vantaggio, rischia un po’ su una conclusione di Belotti, ma il Toro prova a rendersi pericoloso soltanto quando riesce a sviluppare una palla inattiva. Una volta limitate anche queste situazioni, la partita si dirige inevitabilmente verso l’1 a 0 finale.

PROVA DI FORZA – I granata giocano una buona partita. E’ vero, non creano pericoli degni di nota, ma riescono a tenere a bada i ragazzi di Allegri per lunghi tratti dell’incontro. La Juventus ormai non stupisce più. I bianconeri sono una squadra cinica, che sa colpire quando deve e non sbaglia quando può farlo. Solo loro possono perdere il campionato diventando rivali di se stessi. E’ l’unico modo.

 

(fonte foto www.ilbianconero.com)

admin

Lascia un commento