Serie A, Conte: “Sono come mago Merlino” e fa vincere lo scudetto alla sua squadra

Serie A, Conte: “Sono come mago Merlino” e fa vincere lo scudetto alla sua squadra

fonte foto: Twitter @seriea

È possibile vincere uno scudetto in piena pandemia? Assolutamente sì, e la squadra di Conte ne è la prova. Si è rivelato molto più di un tecnico, più di un semplice allenatore. È stato la chiave per vincere questa stagione, nonostante il periodo difficile che stavamo passando, Conte non ha mai demorso ed ha continuato a mandare avanti la sua squadra a pieno petto. Erano 11 anni che la squadra nero-azzurra si vedeva passare avanti gli avversari, dai rosso-neri, alle 9 volte della Juventus.

I giorni prima

Un giorno prima la vittoria, Conte esortò così durante la conferenza stampa: “Nell’ultimo periodo le sto azzeccando un po’ tutte. Ho fatto entrare Darmian con l’Hellas Verona e ha fatto gol, ho messo Eriksen con il Crotone e ha segnato. Sono come mago merlino.”

Il momento chiave?

“Il momento chiave? La settimana dell’uscita della Champions. Ci sono piovute addosso troppe critiche. Non era facile superare il girone con una rosa composta da ragazzi non abituati a vincere. Tutto questo ci ha reso più forti.”

Oltre che un grande allenatore, Conte è stato anche una forte presenza psicologica all’interno della squadra, se vogliamo, un mentore, un maestro di vita. Ha insegnato ai suoi ragazzi la volontà di andare sempre avanti, nonostante le difficoltà, e che solo così si può arrivare alla meta… e, infatti, così è stato.

Carriera

“Questo scudetto è uno dei successi più importanti della mia carriera. Arrivare all’Inter dopo aver giocato e allenato così tanti anni alla Juve non è stato facile. Per me è sempre un piacere entrare allo Stadium: sto imparando a farlo da avversario“. Nel maggio 2011, infatti, Conte era diventato allenatore della Juve e, in tre stagioni, hanno vinto tre scudetti, battendo ogni record, in uno dei momenti, inizialmente, più bui del club del Torino.

 Dal 31 maggio scorso, è diventato allenatore dell’Inter, dopo un anno sabbatico. Sembra quasi che, qualsiasi squadra prenda in mano, la porti all’apice del successo.

L’ingrediente per il successoL’ingrediente principale per ottenere tutto ciò? La fiducia, così afferma lo stesso Conte: “La cosa più bella che mi è capitata è che ho trovato un gruppo di lavoro che si è fidato ciecamente delle mie idee e della mia leadership. È inevitabile che poi la crescita di tutti ha portato a questo risultato.”

Azzurra Agushi