Serie A, 35esima giornata: una corsa contro il tempo

Serie A, 35esima giornata: una corsa contro il tempo

Si è conclusa la 35°esima giornata di Serie A, con la vittoria del Milan contro il Bologna, rendendo sempre più interessante la corsa verso un posto in Europa, ed allo stesso tempo, si intriga la lotta salvezza, con quattro squadre racchiuse in 5 punti.

ANALISI 35° GIORNATA DI SERIE A

Gli anticipi 

Il turno della 35° giornata di Serie A è iniziato con il derby di Torino, in casa della Juventus, terminato con il pareggio di 1 a 1, frenando il cammino dei granata in zona Europa, che dopo il vantaggio firmato da Lukic, causato da un clamoroso errore di Pjanic, vengono raggiunti nei minuti finali da uno stacco imperioso di Cristiano Ronaldo, che arriva a 21 reti in stagione. Sabato 4 maggio si sono sfidate Chievo-Spal, con un sonoro 0 a 4 per Semplici ed i suoi e nel turno serale, Udinese-Inter, terminata a reti inviolate, rallentando la corsa di entrambi verso i loro obiettivi.

Il turno di domenica

Il turno di domenica 5 maggio è quello più ricco di sfide ed più interessante, con la vittoria dell’Empoli nel derby toscano contro la Fiorentina, decisivo Farias, e Sassuolo-Frosinone, terminata 2 a 2, che sancisce la retrocessione dei ciociari, dopo un solo di anno della massima categoria. In ottica europea, l’Atalanta fa il colpaccio a Roma, battendo per 3 a 1 i biancocelesti, guadagnando tre punti d’oro contro una diretta avversaria al 4° posto. Zona Champions che si allontana per la Roma, frenata a Genova sul risultato di 1 a 1, con Mirante decisivo nel parare un rigore al 96′ su Sanabria. Il distacco dalla Dea è ora di 3 punti, in tre partite. Gol e spettacolo in Parma-Sampdoria, conclusasi con un 3 a 3, dove spicca la doppietta del sempre più capocannoniere della Serie A, Fabio Quagliarella, che sale a 25 gol .

I posticipi

Nel posticipo serale, il Napoli ha affrontato il Cagliari, dell’ex Pavoletti, autore proprio del gol di vantaggio dei sardi. Gli uomini di Ancelotti si buttano in avanti, trovando prima il pareggio con Mertens, poi il vantaggio finale con un rigore, molto discusso, trasformato da Insigne al 98′, regalando così i 3 punti ai suoi. Nel posticipo del lunedì, il Milan, con molta fatica e con tante discussioni, riesce a battere l’ex Mihajlovic, per 2 a 1, ritornando di forza in corsa per un piazzamento europeo.

TABELLINO 35° GIORNATA DI SERIE A

JUVENTUS-TORINO
Lukic 18′ (T), Ronaldo 84′ (J)

CHIEVO VERONA-SPAL 0-4
Felipe 8′, 55′ (S), Floccari 47′ (S), Kurtic 81′ (S)

UDINESE-INTER 0-0

EMPOLI-FIORENTINA 1-0
Farias 54′ (E)

LAZIO-ATALANTA 1-3
Parolo 3′ (L), Zapata 22′ (A), Castagne 58′ (A), Aut. Wallace 76′(L)

SASSUOLO-FROSINONE 2-2
Sammarco 8′ (F), Paganini 36′ (F), Ferrari 66′ (S), Boga 77′ (S)

PARMA-SAMPDORIA 3-3
Gazzola 2′(P), Quagliarella 28′, 61′ (S), Defrel 38′ (S), Kucka 67′ (P), Bastoni 71′ (P)

GENOA-ROMA 1-1
El Shaarawy 82′ (R), Romero 91′ (G)

NAPOLI-CAGLIARI 2-1
Pavoletti 63′ (C), Mertens 85′ (N), Insigne 98′ (N)

MILAN-BOLOGNA 2-1
Suso 37′ (M), Borini 67′ (M), Destro 72′ (B)

 

fonte foto: U.C. Sampdoria Twitter

Emanuele Picano

Lascia un commento