Serie A, divertimento Olimpico. Finisce 2-2 tra Roma e Inter

LA PARTITA DELL’OLIMPICO – Match pazzesco quello che va in scena all’Olimpico tra Roma e Inter. Il pareggio finale di 2 a 2 non smuove la classifica delle squadre, brave l’una ad evidenziare i difetti dell’altra, ma che regala uno spettacolo più che godibile.

Il match

Tante assenze tra le fila giallorosse che devono rinunciare a De Rossi, Dzeko, Pellegrini e Fazio. Di Francesco decide di sopperire alle defezioni con il doppio mediano davanti alla difesa (Nzonzi – Cristante) e Under, Zaniolo e Florenzi alle spalle di Schick. Per l’Inter nuova chance da titolare per Keita a discapito di Politano e centrocampo a tre con Borja Valero, Brozovic e Joao Mario.

Primi 20′ all’insegna dell’equilibrio. Forse è l’Inter ad essere leggermente più intraprendente, anche se la freschezza del giovane attacco giallorosso tende ad impensierire la retroguardia meneghina quando può lanciarsi in velocità.

Il palo colpito da Florenzi al 26′, servito da uno stupendo tacco di Schick, da il via alla fiera delle occasioni che rendono la partita un vero e proprio spettacolo per chi guarda. Pochi minuti più tardi, Under azzarda un passaggio in orizzontale che viene intercettato dal centrocampo nerazzurro, ma il contropiede non viene finalizzato da Keita.

Episodio dubbio prima del vantaggio nerazzurro, quando il VAR non interviene per segnalare il contatto tra D’Ambrosio e Zaniolo. La Roma protesta, l’Inter colpisce. Altra palla persa dal centrocampo romanista e recuperata da Joao Mario, che allarga il gioco per D’Ambrosio, bravo a pescare l’inserimento in area di Keita. Il senegalese, stavolta, non sbaglia e al 37′ i nerazzurri sono avanti.

Prova la Roma a ristabilire la parità prima di andare negli spogliatoi, ma il gran sinistro su punizione di Kolarov trova la risposta in volo di Handanovic che consente ai suoi di chiudere in vantaggio il primo tempo.

RIPRESA SCOPPIETTANTE – Lo spettacolo non si ferma nel secondo tempo, anzi, migliora. Basta guardare il goal del pareggio giallorosso. Cristante serve Under, che si gira e dai 25 metri libera un siluro che lascia di sasso Handanovic. E’ 1 a 1.

Le squadre si allungano, perché il pari non serve a smuovere la classifica di nessuna delle due ed entrambe dimostrano di voler vincere rispondendo colpo su colpo. Si viaggia su ritmi pazzeschi; ritmi spezzati dal nuovo vantaggio interista col 118° goal in Serie A di Mauro Icardi, libero di colpire nel cuore dell’area di rigore romanista su corner di Brozovic.

Pochi minuti più tardi (71′) il gioco viene interrotto. Stavolta Rocchi non sbaglia e va al monitor per rivedere un presunto tocco di mano in area interista. Il tocco di Brozovic c’è ed è pure volontario e l’arbitro sanziona l’episodio concedendo il penalty alla Roma. Dal dischetto va Kolarov, Handanovic intuisce ma il tiro è forte e angolato, e al 74′ il risultato è nuovamente in parità.

I ritmi non calano, ma la lucidità si, ed i continui ribaltamenti di fronte non portano a nulla di eclatante. Il risultato finale è corretto per quanto visto in campo, tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto. Pareggio inutile alla loro classifica, visto che un punto sposta poco in questo momento, ma che di certo non ha fatto annoiare chi ha seguito l’incontro.

Risultati 14° turno Serie A

sabato 1 dicembre 2018
15:00 Spal – Empoli 2-2
18:00 Fiorentina – Juventus 0-3
20:30 Sampdoria – Bologna 4-1

domenica 2 dicembre 2018
12:30 Milan – Parma 2-1
15:00 Torino – Genoa 2-1
15:00 Frosinone – Cagliari 1-1
15:00 Sassuolo – Udinese 0-0
18:00 Chievo Verona – Lazio 1-1
20:30 Roma – Inter 2-2

lunedì 3 dicembre 2018
20:30 Atalanta – Napoli

(fonte foto: forzaroma.info)

 

 

 

admin

Lascia un commento