Basket nella capitale, ecco la ‘nuova’ Virtus Roma 1960

Basket nella capitale, ecco la ‘nuova’ Virtus Roma 1960

Il silenzio regna sovrano, almeno nella capitale. Questo però fino ad oggi, perché l’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport‘ riporta possibili importanti sviluppi sul fronte basket nella capitale d’Italia. Dopo il ritiro dalla A del glorioso club, sta per nascere una squadra dal nome molto simile. La nuova società si chiamerà “Virtus Roma 1960”, nella quale, tra gli ideatori, ci sarebbe anche Alessandro Tonolli, bandiera della società capitolina.

“Quando si tratta di basket, la città di Roma è straordinaria nel complicare problemi, fatti e situazioni. Nulla è ciò che sembra, o quasi. Prendete ad esempio la gloriosa Virtus Roma, uno scudetto, due Coppe Korac, una Intercontinentale e una Coppa Italia in bacheca: il 9 dicembre scorso il proprietario Claudio Toti, non essendo più in grado di sostenere da solo le spese di gestione in serie A in mancanza di uno sponsor, di un socio disposto ad affiancarlo, o di un compratore, ha deciso di ritirare la squadra dal campionato di serie A.

Pochi mesi dopo, ecco che all’orizzonte sta per apparire una nuova Virtus. E’ la stessa società? No. Avrà lo stesso presidente, Claudio Toti? No.
Avrà lo stesso nome? No. O meglio, quasi. L’idea è quella di far nascere un nuovo club il cui nome, a meno di clamorosi ripensamenti, sarà “Virtus Roma 1960”. Se trovate delle forti similitudini con quello dell’ex squadra di Wright, Gilardi e Datome, è semplicemente perché sono molto, molto simili: quello della società originale infatti è “Pallacanestro Virtus Roma S.r.l.”.

Qualcuno sostiene anche troppo simili, visto che il 1960 è anche l’anno di fondazione del club che a dicembre è scomparso dal palcoscenico del grande basket. Ma i regolamenti lo permettono: esistono decine e decine di esempi di squadre con una denominazione quasi uguale. Chi potrebbe non essere d’accordo è Claudio Toti, visto che il suo club non solo esiste ancora, ma ha tempo sino al prossimo 28 febbraio prossimo (se il CF non cambierà il termine) per riaffiliarsi; pagando ovviamente quei famosi 600.000 euro e passa che deve alla Fip…
Nel caso Toti ritenesse che il nome “Virtus Roma 1960” crei confusione con quello della sua società, potrebbe rivolgersi al CONI per chiedere la revoca dell’affiliazione, ma difficilmente l’istanza verrebbe accolta.

Progetto Virtus Roma 1960

Il progetto è portato avanti da Alessandro Tonolli, storico capitano ed ex bandiera della Virtus, con la quale ha giocato ininterrottamente dal 1994 al 2014: insomma, una garanzia di serietà ed attaccamento alla pallacanestro romana. E da Maurizio Zoffoli, presidente della sezione basket della Petriana. Una volta iscritta la nuova società alla Federazione, la “Virtus Roma 1960” potrà iniziare la propria attività partendo dai campionati regionali. Oppure decidere di comprare un titolo della C Gold. Facciamo una ipotesi, come esempio: si potrebbe pensare di acquisire il titolo di serie C dalla stessa Petriana, cambiando denominazione sociale in Virtus Roma 1960 mentre con il nome Petriana continuare a disputare i campionati dedicati ai giovani. Ma questa ipotesi non sembra essere la più gettonata per gli ideatori.

La notizia ha acceso nell’ambiente cestistico della Capitale entusiasmi e speranze, ma ha anche fato sorgere qualche dubbio. Se l’obiettivo di Tonolli e Zoffoli è quello di attirare sponsor e investitori per riportare in alto Roma attraverso un nome importante come quello della Virtus, tutti ne sarebbero più che felici. Qualcuno al contrario sostiene che esista il pericolo dello sfruttamento di un marchio importante solo per attirare genitori e bambini che hanno ancora la vecchia Virtus nel cuore, e per creare così un nuovo settore giovanile. Conoscendo Tonolli da oltre 25 anni, a noi piace pensare che Tonno possa diventare il garante di questo progetto, portandolo avanti con la stessa serietà con cui ha vestito la maglia della sua Virtus. Quella originale.

fonte: Corriere dello Sport

Michele Spuri

Direttore responsabile SportCorner.net. Nato a Roma, classe '92, sin da piccolo ha la passione per lo sport (calcio e tennis in primis). Si cimenta nei suoi primi articoli creando un piccolo blog, prima di entrare a far parte di alcune redazioni di testate giornalistiche. Laureato in 'Scienze della Comunicazione' e 'Informazione, Editoria e Giornalismo'. Giornalista pubblicista | Speaker radiofonico | (Ex) Radiocronista Virtus Roma | Inviato Giro d'Italia | Inviato Internazionali d'Italia