Mike Tyson, ecco cosa escogitavo per superare i test antidoping

Mike Tyson, ecco cosa escogitavo per superare i test antidoping

NOTIZIE BOXE MIKE TYSON ANTIDOPING – Ne ha fatte tante, sul ring e fuori, ma Mike Tyson continua a far parlare di sè anche a 15 anni dal suo rituro. Il 53enne ex pugile e tra i più grandi picchiatori della storia della boxe, ha infatti raccontato, in un’intervista a Espn, di avere utilizzato l’urina dei figli per superare i test antidoping.

Tyson e i test antidoping

Volevo utilizzare anche quella di mia moglie ma poi lei mi disse ‘attento che poi risulta che sei incinto…”, ha detto Iron Mike sorridendo. “Allora ho pensato di utilizzare quella dei miei figli, usando un pene finto”, sebbene fosse in ogni momento fosse accompagnato da uno staff medico: “La maggior parte degli uomini, anche i gay – ha detto Tyson – si sentono sempre a disagio quando mostri loro il pene, quindi quando ho mostrato loro il mio, si sono girati e io l’ho tirato fuori con la mano”, ricorda Mike Tyson sorridendo.

fonte: Ansa

Michele Spuri

Direttore responsabile SportCorner.net. Nato a Roma, classe '92, sin da piccolo ha la passione per lo sport (calcio e tennis in primis). Si cimenta nei suoi primi articoli creando un piccolo blog, prima di entrare a far parte di alcune redazioni di testate giornalistiche. Laureato in 'Scienze della Comunicazione' e 'Informazione, Editoria e Giornalismo'. Giornalista pubblicista | Speaker radiofonico | Radiocronista Virtus Roma | Inviato Giro d'Italia | Inviato Internazionali d'Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *