L’Olimpia Milano vince la sfida delle metropoli, sconfitta la Virtus Roma

L’Olimpia Milano vince la sfida delle metropoli, sconfitta la Virtus Roma

LBA SERIE A VIRTUS ROMA AX ARMANI MILANO – Vince Milano la sfida delle metropoli dopo una partita combattuta fino all’ultimo secondo. Milano torna alla vittoria dopo la sconfitta a Cremona, mentre Roma interrompe la sua striscia di tre vittorie consecutive, meritandosi comunque gli applausi di tutto il PalaEur.

La Partita

Ritorna dopo 5 anni la sfida tra le metropoli, Roma – Milano, Virtus – Olimpia, chiamatela come volete. Il grande basket è tornato nella capitale. Da una parte Roma, reduce da tre vittorie consecutive e con Bucchi che è riuscito a ribaltare i pronostici e a stupire tutti. Dall’altra Milano, con Messina in panchina e con la squadra a due facce: eccellente in Euroleague, meno in campionato, in quanto le sconfitte contro Brindisi e Cremona pesano molto. Per gli ospiti assenti Gudaitis, Brooks e White, mentre per Roma out ancora Rullo. Sarà una partita difficile per la Virtus, Milano è di un livello superiore, ma sicuramente gli oltre 7590 al PalaEur si faranno sentire.

I Quarto, Virtus Roma – Olimpia Milano 29-16

Comincia la partita con subito Scola protagonista con un gancio nel pitturato a cui risponde Kyzlink con due liberi. Dyson finisce a terra dopo uno scontro, gelando il PalaEur, e Baldasso lo sostituisce immediatamente. Mack e Scola allungano, ma Alibegovic con la tripla riporta sotto di 1 punto Roma (5-6), per poi portarla in vantaggio con un gancio. Baldasso e Buford con due triple, e poi nuovamente Alibegovic con un eurostep, portano Roma sul 15-6. Tarczewski interrompe il digiuno ospite, ma Jefferson con un canestro e fallo, fa esplodere il Palazzetto (18-8). Buford e Jefferson allungano sul +14 (24-10). Nedovic chiude l’alley oop su assist di Rodriguez, con quest’ultimo che riporta sotto di 10 Milano. Dyson rimbambisce Rodriguez e conquista il fallo mettendo a segno i due liberi a disposizione. Rodriguez si prende il tecnico, facendo sì che Roma vada sul +13 a fine primo quarto.

II Quarto, Virtus Roma – Olimpia Milano 43-30

Pini apre il quarto con un bellissimo gancio, commettendo poi fallo su Micov facendo 1 su 2 dalla lunetta. Kyzlink segna un difficilissimo jumper dalla media a cui risponde Mack (33-19 al 13′). Micov riporta l’Olimpia sotto di 11 punti, facendo vedere che Milano ha cambiato marcia, ma Jefferson fa voce grossa nel pitturato dando fiato a Roma, grazie anche alla tripla di Buford (40-24). All’uscita dal timeout, Tarczewski inchioda a due mani, successivamente tecnico fischiato a Bucchi, andato su tutte le furie per il mancato fallo a Jefferson. Tarczewski fa voce grossa nel pitturato e permette a Milano di otrnare sul -12 a 2 minuti dalla fine (40-28). Moore con una tripla allo scadere dei 24 da di nuovo un buon vantaggio, per poi vedere Rodriguez ricucire sul -13 (43-30), che rimane così fino alla sirenza del “° quarto.

III Quarto, Virtus Roma – Olimpia Milano 58-62

Al ritorno dagli spogliatoi, Mack segna immediatamente la tripla del -10, seguito da un suo layup dopo il jumper di Buford. Scola segna un canestro e fallo che vale il 45-37, per poi vedere Alibegovic, con i due liberi, riportare Roma sul +10, ma un nuovo canestro e fallo di Scola, riporta Milano sotto 47-40. Dyson e Alibegovic danno il 51-40 Roma, ma Jefferson commette il suo 4° fallo, e Rodriguez ne approfitta per segnare il -9. Roma entra in difficoltà, complice anche la buona difesa meneghina, che rientra sul 51-47 grazie a un buonissimo Micov, autore di due canestri consecutivi. Dyson, non al meglio, riporta sul +6 Roma, ma sil solito Micov porta sotto 53-49 Milano grazie a due liberi. Gli animi si scaldano tra Dyson e Cinciarini, mandando in confusione il successivo attacco di Roma, con Rodriguez che porta sotto 53-51 Milano e il successivo pareggio con l’inchiodata di Tarczewski su assist di Rodriguez (53-53 al 28′). Pini con l’uno su due dalla lunetta ridà il vantaggio minimo alla squadra di Bucchi, e con la successiva rubata e canestro di Baldasso, il punteggio segna 56-53, a cui risponde Nedovic con la tripla. Bufrod sfrutta l’assist di Dyson, ma Tarczewski con con il canestro e fallo da il primo vantaggio all’Olimpia (58-59), per poi vedere Rodriguez segnare la tripla allo scadere del tempo, siglando il 58-62.

IV Quarto, Virtus Roma – Olimpia Milano 73-79

Dyson recupera palla e apre il quarto con un contropiede messo a segno, per poi vedere vari errori da ambo le parti, fino a quando al 32′ Baldasso mette a segno il contropiede che vale il 62 pari. La classe di Micov e Della Valle riportano avanti Milano sul 62-67, ma torna in campo Jefferson e Roma torna a segnare. Dyson si inventa un canestro e fallo che vale il 67 pari. Scola fa la voce grossa sotto canestro e riporta di due lunghezze avanti Milano, per poi allungare sul 67-71 a 5 minuti dalla fine. Kyzlink ricuce sul -2 con il jumper dalla media, con il PaleEur tutto in piedi, per poi ammirare il poster di Alibegovic che vale il 71 pari. Jefferson con 1 su 2 dalla lunetta da il nuvo vantaggio a Roma, ma la tripla di Della Valle vale il 72-74 Milanoa 2 minuti dalla fine. Tarczewski con il tap in dà il +4, ma successivamente Dyson conquista fallo, facendo così uscire Mack dal campo per 5 falli e portando il punteggio sul 73-76. Dopo un fallo non fischiato a favore di Roma, Tarczewski conquista i due liberi (e 5° di Dyson), facendo 1 su 2, dando il 73-77 a 27 secondi dalla fine. La successiva palla persa di Roma e il 2 su 2 di Cinciarini, chiudono il match sul 73-79.

Amar Alibegovic Virtus Roma Olimpia Milano

Tabellino Virtus Roma-Olimpia Milano 73-79

VIRTUS ROMA: Cusenza ne, Moore 3, Alibegovic 15, Rullo ne, Dyson 15, Baldasso 7, Pini 3, Farley ne, Spinosa ne, Jefferson 15, Buford 9, Kyzlink 6.

OLIMPIA MILANO: Della Valle 5, Mack 10, Micov 15, Biligha 0, Moraschini 2, Rodriguez 11, Gravaghi ne, Tarczewski 15, Nedovic 6, Cinciarini 2, Burns 0, Scola 13.

admin

Lascia un commento