LBA Serie A, Varese-Virtus Roma 98-88, sconfitta con onore per i capitolini

LBA Serie A, Varese-Virtus Roma 98-88, sconfitta con onore per i capitolini

RISULTATI LBA SERIE A VARESE-VIRTUS ROMA – Non si poteva chiedere di più alla squadra capitolina che questa sera senza Evans, Robinson, Hunt, Farley e Cervi è uscita sconfitta a testa alta dall’Enerxiena Arena di Varese. La Openjobmetis vince 98 a 88 con un super Toney Douglas, per lui 18 punti, 6 rimbalzi e 6 assist.

INFORTUNI BIORDI E JONES – Oltre alle assenze sopra citate la compagine di coach Piero Bucchi deve fare i conti anche con la brutta botta presa da Ygor Biordi nel primo quarto, il quale esce dal campo con il naso sanguinante. Serata davvero storta invece per Jalen Jones, debutto amaro con la maglia di Varese, costretto a lasciare il campo per una possibile rottura del tendine d’achille, secondo quanto riportato dal telecronista di ‘Eurosport‘.

LA PARTITA – Tiene molto bene nel primo periodo la Virtus che è sotto solo di tre dopo i primi 10 minuti, grazie ad un grande Luca Campogrande (scareer high per lui, il quale ha messo a referto 25 punti). La nota negativa sono i due falli personali commessi sia da Wilson che da Baldasso. Nella seconda frazione di gioco però esce di scena Varese subito con un parziale di 15-0 che taglia le gambe a Roma che va all’intervallo lungo sotto di 15 (48-33 il punteggio.

Esce però la grinta, il cuore, il carattere di marchia capitolina e cambia il volto del terzo periodo. La Virtus non molla di un centimetro e realizza ben 28 punti, contro i 23 subiti nel terzo quarto, anche se a 1’34” Jamil Wilson è costretto a uscire per aver commesso il quinto fallo (polemico poi con gli ultimi fischi ricevuti, molto dubbi). Nonostante questo però, nell’ultimo periodo la squadra è stanca, arrivano anche i primi punti per i giovanissimi Ticic e Iannicelli, Varese prova ad allungare, ma con le unghie e con i denti i capitolini provano ad abbassare lo scarto rimanendo così ai -10 finali.

CONSIDERAZIONI – Insomma nonostante tutti i problemi interni, i problemi di organico e quelli di rotazione, la Virtus Roma esce a testa altissima dal palazzetto. Beane, Campogrande e Baldasso non si sono ripostati nemmeno un secondo, disputando tutti e 40 i minuti disputabili. Un plauso, l’ennesimo, va fatto anche a Piero Bucchi che sta gestendo con grande professionalità una squadra tra le mille difficoltà, i mille dubbi sul presente e sul futuro.

DICHIARAZIONI COACH BUCCHI – Queste le parole di coach Piero Bucchi riportate dal sito ufficiale del club capitolino: “Non ricordo nella mia carriera una partita con così tanti assenti, ma devo dire che chi è sceso in campo ha fatto davvero tutto il possibile per provare a vincere la partita. In molti pensavano avremmo subìto un passivo pesante invece ci siamo giocati la partita rimanendo sempre in gara, difendendoci con i denti; loro hanno fatto un paio di break nel secondo quarto quando avevamo fuori Jamil per problemi di falli e poi ovviamente nell’ultimo quarto quando avevamo i ragazzini in campo ed era inevitabile subire. La squadra ha fatto tutto quello che poteva fare, i ragazzi hanno giocato con grande orgoglio e voglia di fare bene e ci tengo a ringraziare tutti quelli scesi in campo stasera“.

TABELLINO VARESE-VIRTUS ROMA 98-88

VARESE: Morse 18, Scola 19, De Nicolao 2, Jakovics 16, Ruzzier 10, Strautins 15, De Vico ne, Jones, Douglas 18, Librizzi, Virginio, Van Velsen.
Coach: Bulleri.

VIRTUS ROMA: Hadzic 8, Biordi 2, Beane 16, Campogrande 25, Baldasso 26, Cervi ne, Nizza ne, Ticic 2, Iannicelli 2, Wilson 7.
Coach: Bucchi.

Michele Spuri

Direttore responsabile SportCorner.net. Nato a Roma, classe '92, sin da piccolo ha la passione per lo sport (calcio e tennis in primis). Si cimenta nei suoi primi articoli creando un piccolo blog, prima di entrare a far parte di alcune redazioni di testate giornalistiche. Laureato in 'Scienze della Comunicazione' e 'Informazione, Editoria e Giornalismo'. Giornalista pubblicista | Speaker radiofonico | Radiocronista Virtus Roma | Inviato Giro d'Italia | Inviato Internazionali d'Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *