LBA Serie A, Sassari espugna Roma e Trieste batte Pistoia, la giornata però è sospesa

LBA Serie A, Sassari espugna Roma e Trieste batte Pistoia, la giornata però è sospesa

foto ©SportCorner

LBA SERIE A VIRTUS ROMA-SASSARI – Ieri sera alle ore 20:30 davanti ad un Palazzo dello Sport di Roma completamente deserto è andato in scena uno dei due anticipi della settima giornata di ritorno della massima divisione della pallacanestro italiana. La Virtus Roma di coach Piero Bucchi è stata battuta dalla Dinamo Sassari di coach Pozzecco (sotto il resoconto del match).

La situazione in campionato

L’altro anticipo di ieri ha visto la vittoria di Trieste in casa contro Pistoia nello scontro diretto salvezza che indirettamente riguardava anche la squadra capitolina. Con il successo della compagine di Eugenio Dalmasson, adesso le tre squadre sono tutte con 14 punti in classifica, occupando così il penultimo posto. Peccato però che 12 ore dopo l’avvenimento di questi eventi, vale a dire questa mattina, la Lega Serie A di Basket, in accordo con la FIP, ha deciso di sospendere completamente l’intero turno di campionato.

COMUNICATO LEGA “In seguito al nuovo decreto diramato dal Governo contenente misure urgenti di contenimento del contagio e conseguente Provvedimento di chiusura in Lombardia e in 14 province, la Lega Basket, in accordo con la Federazione Italiana Pallacanestro e sentite anche le società interessate, ha deciso di sospendere tutte le gare della settima giornata di ritorno in programma domenica 8 marzo“.

La Virtus non voleva giocare

Le due partite ieri si sono disputate, nonostante si evincerebbe che la Virtus Roma non aveva intenzione di disputare il match. Vi riportiamo un estratto dell’articolo di oggi riportato sulla Gazzetta dello Sport: “Confusione totale. E oggi le restanti gare del 24° turno di campionato restano appese a un filo (uscito poi il comunicato sopra riportato, ndr). È stata una serata molto particolare, a cominciare dalla situazione verificatasi a Roma, ai limiti dell’assurdo, nel pre gara di Virtus-Sassari. Fino a dodici minuti dall’inizio della palla a due, c’erano solo i sardi in campo a fare riscaldamento. Roma? Nello spogliatoio a meditare e con molti giocatori pronti a tornare a casa. Nessuno, a  cominciare da coach Piero Bucchi, voleva saperne di scendere in campo. Tutto è nato dalla voce di un sospetto positivo al coronavirus con ricovero in terapia intensiva di un giocatore di Latina (club di A2), squadra negli ultimi giorni incontrata dalla Virtus in amichevole, che ha provocato il panico generale a quel punto anche tra lo staff del Banco di Sardegna. Alla fine, dopo apparenti rassicurazioni sulla negatività al tampone del giocatore, anche con l’interessamento di Sassari che ha provveduto a capire meglio la questione, solo a 12’ dalla palla a due la Virtus si è decisa a fare riscaldamento e poi giocare regolarmente la gara”.

La partita

PRIMO QUARTO

Una sola volta in vantaggio nel primo periodo la compagine di Piero Bucchi, con la prima tripla realizzata da Buford che ha portato sul 3-2 i capitolini. Da lì in poi sempre avanti la squadra di Pozzecco, che prova l’allungo con la schiacciata di Miro Bilan, il quale raggiunge già quota 10 punti dopo pochi minuti, che porta sul 16-11 ospite. Da segnalare i due falli in 3 minuti di uno dei due degli ultimi arrivati in casa Virtus, vale a dire Jaylen Barford. Si chiude il primo quarto sul 24-19 con la tripla sulla sirena realizzata da Michele Vitali.

SECONDO QUARTO

La seconda frazione si apre con un super Stefano Gentile che realizza 11 punti con 3 triple a segno. A 3’46” dal termine del secondo periodo arriva il secondo timeout chiamato da Piero Bucchi a pochi secondi di distanza dal primo, sul +13 Sassari (30-43) per il massimo vantaggio ospite arrivato con l’Alley-oop di Spissu per Evans. Il secondo periodo si conclude sul punteggio di 54 a 35, con il parziale di 30 a 16 per gli ospiti.

TERZO QUARTO

Inizia molto bene al rientro dagli spogliatoi la squadra di casa che con il parziale di 8-2 costringe Pozzecco al timeout. Prosegue bene l’attacco della Virtus che si porta addirittura sul -9 a 3 minuti dal termine del periodo. La tripla di Gentile riporta la Dinamo però sul +12 sul 56-68. Con il parziale di 27-19 finisce la terza frazione di gioco, a 10′ dalla fine Sassari conduce per 62-73.

QUARTO QUARTO

Spinge sempre di più la squadra di casa che clamorosamente riapre la partita portandosi per la prima volta dopo tanto tempo sul punteggio di 80-82 al quale segue però a 2’16” dalla fine il quinto fallo di William Buford. La partita prosegue punto a punto, con i capitolini che con Alibegovic prima si portano sul -1 (84-85) e poi vedono lo stesso numero 7 della Virtus commettere, anche lui, il quinto fallo. A 11″ dalla fine Jamie Smith realizza un solo tiro libero dei due concessi e l’ultimo possesso è affidato alla Virtus che riparte dopo il timeout chiamato da Bucchi. Qui però Kyzlink commette un gravissimo errore, facendo scadere i 5″ dalla rimessa, possesso perso. Il match finisce con il punteggio di 88 a 93 per il club sardo.

Tabellino Virtus Roma-Sassari

VIRTUS ROMA: Barford 13, Cusenza ne, Alibegovic 17, Webster 7, Rullo 4, Baldasso ne, White 12, Pini 4, Farley ne, Spinosa ne, Buford 14, Kyzlink 17.
Coach: Bucchi.

SASSARI: Spissu 10, Bilan 22, Smith 6, Bucarelli ne, Devecchi ne, Evans 23, Magro ne, Pierre 4, Gentile 13, Coleby, Vitali 15.
Coach: Pozzecco.

Michele Spuri

Direttore responsabile SportCorner.net. Nato a Roma, classe '92, sin da piccolo ha la passione per lo sport (calcio e tennis in primis). Si cimenta nei suoi primi articoli creando un piccolo blog, prima di entrare a far parte di alcune redazioni di testate giornalistiche. Laureato in 'Scienze della Comunicazione' e 'Informazione, Editoria e Giornalismo'. Giornalista pubblicista | Speaker radiofonico | Radiocronista Virtus Roma | Inviato Giro d'Italia | Inviato Internazionali d'Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *