La stagione delle novità, la situazione dopo una settimana di NBA

La stagione delle novità, la situazione dopo una settimana di NBA

La NBA è tornata! Questa è la prima notizia. Per il resto fare dei pronostici alla quarta giornata è proibitivo soprattutto in un campionato come quello della NBA in cui le squadre affrontano più di settanta partite nell’arco di pochi mesi. Un dato certo, però, è che questo sembra essere l’anno delle novità. Al momento a dominare nella Eastern Conference sono due squadre che lo scorso anno si sfidavano per alleviare le ferite derivanti da anni di fallimenti e di sconfitte. Nella Western Conference, invece, a guidare il gruppo è una squadra che da anni lotta per le ultime posizioni. Proviamo ora ad analizzare questi team cercando di capire i loro punti di forza e le loro ambizioni.

Siete amanti del Fantacalcio? Scarica FANTAMANIACI (aggiornamenti sulle probabili formazioni, infortunati, schede tecniche allenatori e giocatori, voti e tanto altro, per veri maniaci del fantacalcio) presente sia su Play Store che su Apple Store!

Orlando cala il poker

Orlando è una squadra poco rimaneggiata in cui il vero leader è Nikola Vucevic, diventato nell’ultima partita contro gli Oklahoma City Thunder (vinta 118 a 107), il miglior marcatore di sempre dei Magic. Una squadra concreta che nelle prime quattro giornate ha affrontato Miami, Washington (due volte) e OKC vincendole tutte e quattro con una marcatura sempre superiore ai centodieci punti. Ma se la favola dei Magic sembra sia destinata a tramontare, una nuova affascinante storia sembra sia appena iniziata, quella degli Atlanta Hawks.

Atlanta in grande crescita

Rende onore al nostro paese l’idea che il giocatore di esperienza scelto per poter fare il salto di qualità sia proprio il “nostro” Danilo Gallinari che all’età di 32 anni ha scelto una realtà nuova che ha come obiettivo minimo la qualificazione ai playoff di maggio. Con Gallinari, Bogdanovic e Collins sembra proprio che Atlanta possa ambire a qualcosa di grande, trascinati da Trae Young, un giocatore giovane e ambizioso che insieme ai nuovi arrivati può concretamente portare gli Hawks a fare quel salto di qualità che la dirigenza si aspetta.

La situazione ad Ovest

Questo inizio di campionato vede anche delle novità nella Western Conference. Qui, a guidare il gruppo, sono i Phoenix Suns, che sulla falsa riga degli Hawks hanno costruito una squadra che, trainata da Devin Booker, ha inserito nel roster la guardia trentacinquenne Chris Paul. E’ già da un po’ di tempo che si lavora in Arizona per costruire una squadra quanto meno competitiva per arrivare tra le prime otto e sembra che questo possa essere l’anno giusto.

Nel 2021, venendo meno il fattore campo, ci si aspettano tanti colpi di scena. In particolare, gli Hawks e i Suns sono chiamati a stupire e a dimostrare come, costruendo una squadra con intelligenza, si possa arrivare a sognare in grande. Pronostichiamo gli Atlanta e i Suns ai playoff, con i primi favoriti a rispettare queste previsioni. Non resta che godersi lo spettacolo.

Buona NBA a tutti!

Gianmarco Vocalelli

Lascia un commento