Serie A, il Milan torna al quarto posto, la Juve consolida il primo

Serie A, il Milan torna al quarto posto, la Juve consolida il primo

RISULTATI 20 GIORNATA DI SERIE A

GENOA-MILAN 0-2

Dal Ferraris al Ferraris, come un sottile fil rouge di vittorie. Sullo stesso campo in cui aveva già conquistato la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia, il Milan conquista 3 punti vitali che lo proiettano al quarto posto, davanti alle due romane e in piena zona Champions League. Senza gli squalificati Romagnoli, Kessié e Calabria, senza Gattuso (presente in tribuna, con Gigi Riccio in panchina) e ovviamente senza Higuain, nemmeno convocato e in procinto di ritrovare Sarri al Chelsea. Una bella prova di forza. Le reti del 2-0 rossonero piovono entrambe nella ripresa: sblocca Borini, titolare per le assenze contemporanee di tanti compagni, e raddoppia l’ex Suso, nuovamente a segno dopo due mesi e mezzo. Bene Bakayoko, rinato dopo un rabbrividente avvio di stagione, e pure Paquetá, alla migliore esibizione con la sua nuova maglia. In attesa degli sviluppi di mercato, sono ottimi segnali. Si lecca invece le ferite Cesare Prandelli: per l’ex allenatore della Nazionale, che maledice la traversa colpita da Veloso poco dopo lo 0-1 e le varie parate di Donnarumma, è il primo ko casalingo sulla panchina del Genoa.

JUVENTUS – CHIEVO 3-0

La Juventus riparte in campionato con una vittoria. Dopo il successo col Bologna in Coppa Italia e la conquista della Supercoppa ai danni del Milan, i bianconeri chiudono la pratica Chievo con un netto 3-0. Nel primo tempo a segno Douglas Costa al 18 minuto  ed Emre Can al 43 mettono segno ad una partita già scritta.

Un Chievo quasi mai incisivo lascia così il campo ma nella ripresa succede qualcosa di incredibile: Sorrentino para un rigore a Ronaldo.

Nonostante ciò la Juve non perde entusiasmo e continua ad attaccare alla ricerca del terzo goal, quando appunto  nel finale c’è gloria anche per Rugani che firma il tris dei campioni d’Italia, ora di nuovo a +9 sul Napoli, a quota 56 punti.

Fonte foto: Facebook Serie A

admin

Lascia un commento