Europei di pattinaggio di figura 2022: tutti i risultati

Europei di pattinaggio di figura 2022: tutti i risultati

Fonte foto: Twitter @ISU_Figure

Si è concluso a Tallin il 113° campionato europeo di pattinaggio di figura. Un europeo ricco di spettacolo, colpi di scena e che sorride al tricolore italiano.

Singolo maschile:

Dopo la vittoria del campionato russo, Mark Kondratiuk vince anche la medaglia d’oro europea. Il classe 2003 al suo debutto in una competizione senior ha collezionato un’altra grandissima vittoria. Il russo ha dominato questo secondo segmento di gara collezionando un punteggio complessivo di 286.56 punti (il più alto in un Europeo dal 2018). La medaglia d’argento va al collo di Daniel Grassl. Il pattinatore altoatesino ha frantumato in un sol colpo due storici primati della nostra nazione in questo meraviglioso sport: ha superato per primo in Italia la soglia dei 180 punti nel libero (182.73) e dei 270 punti nella somma dei segmenti di gara (274.48). Il diciannovenne ha rimontato dalla quinta posizione del corto grazie a tre salti quadrupli di ottima esecuzione. In terza posizione si è piazzato il lettone Deniss Vasilejvs (272.08 punti) che, con il programma libero migliore della sua carriera, ha regalato alla Lettonia la prima medaglia a un campionato europeo di pattinaggio di figura. Scende al quarto posto il russo Andrei Mozalev, che si era classificato al primo posto dopo lo short program, mentre compie una bella rimonta Kevin Aymoz. Il pattinatore francese con il quarto miglior programma lungo della serata recupera tre posizioni piazzandosi settimo. Gabriele Frangipani e Nikolaj Memola chiudono rispettivamente nono e quindicesimo.

Singolo femminile:

Come pronosticato alla vigilia, la Russia conquista l’intero podio in questa specialità. La medaglia d’oro va al collo di Kamila Valieva (259.06) che ha conquistato il primo titolo europeo alla sua prima partecipazione. La quindicenne ha dimostrato di essere la pattinatrice più forte e più completa in gara staccando di più di venti punti la più diretta inseguitrice. Seconda piazza guadagnata da Anna Shcherbakova (237.42) che con un programma da standing ovation rimonta dal quarto posto ottenuto nel programma corto alla medaglia d’argento. A chiudere il podio, nonché il dominio russo, Alexandra Trusova (234.36). Degna di menzione Ekaterina Kurakova, la polacca ha pattinato il programma libero migliore della sua vita riuscendo a superare così la difficile soglia dei 200 punti (204.73). Per l’Italia Lara Naki Gutmann si è piazzata sedicesima, mentre Marina Piredda non ha potuto partecipare al secondo segmento di gara per un problema fisico.

Coppie:

Anastasia Mishina e Aleksandr Galliamov (239.82) portano a casa la medaglia d’oro nella specialità. La giovane coppia di artistico russa, rispettando il pronostico, ha completato alla perfezione l’Europeo vincendo entrambi i programmi di gara con i punteggi più alti degli ultimi quattro anni. Quello che stupisce più di tutti è che Mishina-Galliamov hanno vinto sia i mondiali che gli europei all’esordio nella competizione. A chiudere il podio, come prevedibile, le altre due coppie russe TarasovaMorozov (236.43) e BoikovaKozlovskij (227.23). Le due coppie italiane GhilardiAmbrosini e ContiMacii si sono piazzate rispettivamente quinta e settima.

Danza sul ghiaccio:

Viktoria Sinitsina – Nikita Katsalapov (217.96) hanno vinto gli Europei per la seconda volta consecutiva. Nonostante l’assenza degli avversari di sempre, Papadakis – Cizeron, la vittoria non si è rivelata scontata data la buona prova disputata dai connazionali Alexandra Stepanova – Ivan Bukin (213.20), che sono saliti sul podio per la quinta volta nelle ultime sette edizioni. Medaglia di bronzo per gli italiani Charlene Guignard – Marco Fabbri. 

 

Appuntamento tra meno di un mese a Pechino per le Olimpiadi Invernali!

Giorgio Paoletti