Europa League, ultima spiaggia per Lazio e Roma

Europa League, ultima spiaggia per Lazio e Roma

Potrebbe rivelarsi un’Europa League amara per l’Italia, che rischia seriamente di vedere eliminate le due uniche società partecipanti. Da favorite alla vittoria del girone e serie candidate alla vittoria finale, Lazio e Roma arrivano al 5° turno con un elevato rischio di essere eliminate.

LAZIO, UN FLOP INATTESO

La squadra capitolina è una delle compagini con più esperienza in Europa League, arrivando alla sua settima partecipazione. Ai sorteggi per i gruppi è in prima fascia, ritrovandosi nel girone con Celtic, Rennes e Cluj. Le attese, dopo i risultati nelle precedenti edizioni, sono altissime, ma non vengono però rispettate dal campo, dove in quattro gare, i ragazzi di Simone Inzaghi, trovano la vittoria in un’unica occasione. La classifica vede ora gli scozzesi del Celtic già qualificati a 10 punti, il Cluj distante un punto a 9 e la Lazio a 3. Le ultime speranze sono quelle di fare sei punti nelle ultime gare sperando che il club rumeno perda anche l’ultima gara. Ultimo e già eliminato il Rennes.

ROMA, UN MIX TRA ERRORI DI SQUADRA ED ERRORI ARBITRALI

Il cammino della squadra giallorossa è ben diverso dai cugini laziali, iniziato nel migliore dei modi con la vittoria in casa contro il Basaksehir per 4-0, pareggiando poi in terra austriaca 1-1 contro il Wolfsberger. Fin qui un cammino regolare, dato anche l’alto numero di infortuni avvenuti sui campi di Trigoria. Dalla doppia sfida contro il Borussia Monchengladbach il cammino europeo ha subito ostacoli imprevisti, visto il rigore concesso nella sfida all’Olimpico, scambiando il viso di Smalling per la sua mano, togliendo la vittoria alla Roma. Come nella gara di ritorno, dove il vantaggio tedesco arriva da un’azione viziata da un fallo laterale non segnalato dal guardalinee, con la sfera che ha oltrepassato la linea di oltre 40 cm.

Fonseca ed i suoi ragazzi sono stati bravi a non cercare alibi nelle decisioni arbitrali, seppur nette ed evidenti, dichiarandosi colpevoli di non aver saputo ribaltare la situazione. Alle 18.55 c’è in ballo un pezzo di stagione per la Roma, la gara più importante, da non sbagliare.

PROGRAMMA 5° GIORNATA DI EUROPA LEAGUE

Giovedì 28/11
Ore 16.50
Trabzonspor-Getafe
Krasnodar-Basilea
Astana-Manchester United

Ore 18.55
Wolsfsberger-B.M’gladbach
Besiktas-Slovan Bratislava
Az Alkmaar-Partizan
CSKA Mosca-Ludogorets
Feyenoord-Rangers
Ferencvarosi-Espanyol
Oleksandiya-Wolfsburg
Basaksehir-Roma
Braga-Wolves
Young Boys-Porto
S. Etienne-Gent

Ore 21.00
V. Guimares-Standard Liegi
Siviglia-Qarabag
Dudelange-APOEL
Malmo-Dinamo Kiev
Lugano-Copenhagen
Lazio-Cluj
Celtic-Rennes
Arsenal-E. Francoforte
S. Lisbona-PSV
Rosenborg-LASK

Emanuele Picano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *