Europa League, Roma e Lazio, “faccia”, cuore e grinta non bastano

Europa League, Roma e Lazio, “faccia”, cuore e grinta non bastano

Nel terzo turno di Europa League, Roma e Lazio non riescono ad ottenere la vittoria. A Roma, gli uomini di Fonseca, in piena emergenza e sotto il diluvio, vengono fermati soltanto da un rigore inesistente. In Scozia, Inzaghi ed i suoi, passano in vantaggio, ma si fanno rimontare nei minuti finali.

ROMA E LAZIO, EUROPA AMARA

A rappresentare l’Italia nell’edizione Europa League 2019/20 vi sono le capitoline Roma e Lazio. Entrambe favorite nel passaggio del turno ai sedicesimi, entrambe in difficoltà in questa ultima giornata.

I giallorossi, dopo la vittoria casalinga contro i turchi del Basaksehir ed il pareggio in terra austriaca del Wolfsberger, vengono fermati sul pareggio anche all’Olimpico contro i tedeschi del Borussia M’gladbach. Dopo l’iniziale vantaggio di Zaniolo, bravo ad anticipare tutti sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la Roma viene raggiunta, nei minuti di recupero, dal rigore di Stindl, provocato da un inesistente fallo di mano, scambiato per la faccia, di Smalling. I direttori di gara, a fine partita, ammetteranno il clamoroso errore, irreversibile oramai per Dzeko e compagni, fermi a 5 punti, mantenendo sempre la testa della classifica.

Al Celtic Park di Glasgow i biancocelesti cercano di dare continuità alla vittoria casalinga ottenuta ai danni dei francesi del Rennes. L’atmosfera che si respira in questo stadio è incredibile, da far tremare le gambe a qualsiasi giocatore, ma è con un diagonale secco e preciso di Lazzari, che quest’atmosfera si interrompe. Dopo aver chiuso il primo tempo avanti di una rete, la Lazio, nella ripresa, non riesce a reagire alla spinta biancoverde, che prima con Christie e poi Jullien, trovano il definitivo vantaggio per i padroni di casa. Classifica che si inizia a complicare per Inzaghi, distante 4 punti dalla vetta e 3 punti dal secondo posto.

LE ALTRE SFIDE

Da registrare, nel gruppo J, la vittoria di misura del Basaksehir contro il Wolfsberger, raggiungendo entrambe 4 punti, a una sola distanza dalla capolista Roma. Nel gruppo E, sorprendente vittoria del Cluj in casa del Rennes, che sale secondo in classifica. Vittorie importanti per Manchester United, sul campo del Partizan, dell’Arsenal, in rimonta per 3-2 contro i portoghesi del Guimaraes e del Siviglia, tutto in discesa contro i lussemburghesi del Dudelange.

PROGRAMMA 3° GIORNATA DI EUROPA LEAGUE

Giovedì 24/10

Alkmaar -FC Astana 6-0
Basaksehir-Wolfsberger 1-0
Besiktas-Braga 1-2
CSKA Mosca-Ferencvaros 0-1
FC Porto-Rangers 1-1
Gent-Wolfsburg 2-2
Ludogorets-Espanyol 0-1
Partizan-Manchester Utd 0-1
Qarabag-APOEL 2-2
Roma-Monchengladbach 1-1
Slovan Bratislava-Wolves 1-2
St. Etienne-Oleksandriya 1-1
Young Boys-Feyenoord 2-0

Arsenal-Guimaraes 3-2
Celtic-Lazio 2-1
Dyn. Kyiv-FC Copenhagen 1-1
Francoforte-St. Liege 2-1
Getafe-Basilea 0-1
Malmo FF-Lugano 2-1
PSV-LASK Linz 0-0
Rennes-CFR Cluj 0-1
Siviglia-Dudelange 3-0
Sporting-Rosenborg 1-0
Trabzonspor-Krasnodar 0-2

Emanuele Picano

Lascia un commento