Stagione dei cambiamenti, ecco le modifiche e i piloti della F1 2022

Stagione dei cambiamenti, ecco le modifiche e i piloti della F1 2022

fonte foto: Twitter @F1

La prossima stagione sarà quella dei cambiamenti, davvero tanti. Il mondiale 2022 della Formula 1 potrebbe portare tante sorprese, chissà se anche dal punto di vista della vittoria finale del mondiale piloti o costruttori. L’ultimo, quello che si è appena concluso, ha visto trionfare Max Verstappen davanti a Lewis Hamilton, con il titolo conquistato proprio all’ultimo giro dell’ultimo Gran Premio del calendario. Bisognerà capire se la delusione (tanta a detta di Bernie Ecclestone) passerà per il sette volte campione del mondo.

F1, i cambiamenti del 2022

Partiamo con la rivoluzione delle gomme, con i pneumatici che saranno più pesanti del 5% con ruote di 18”. Anche la monoposto sarà più pesante, passando dai 752 kg attuali ai 790. Le gomme permetteranno una stabilità maggiore all’autovettura.

F1 2022
fonte foto: Twitter @F1

Un altro aspetto fondamentale riguarderà i maggiori sorpassi a partire dalla prossima stagione. Oggi, infatti, sono molto limitati per la perdita di deportanza quando una monoposto si trova dietro ad un’altra. Le monoposto del 2022 dovrebbero ridurre la perdita di deportanza al 4% a 20 metri di distanza, passando al 18% a 10 metri.

La caratteristica sopra indicata è dovute anche al fatto che saranno completamente ridisegnati sia l’ala anteriore che il musetto. Il compito della nuova ala anteriore sarà quello di generare deportanza costante quando una monoposto è in fase di inseguimento, garantendo così che la scia della ruota anteriore sia ben controllata e diretta verso il fondo della vettura (anche il fondo sarà rinnovato, con un tunnel sotto il pavimento sagomato).

Se la parte anteriore è nuova, non si può non dire lo stesso anche della posteriore. Le ali posteriori, rispetto a quelle attuali, modificano la forma e la posizione con un flusso d’aria rotazionale. Non cambia il powertrain ibrido, che sarà sempre composto dalle attuali unità turbo di 1,6 litri. Da non sottovalutare l’aspetto che nella nuova stagione la quota di carburante contenente i componenti biologici passerà dal 5,75% al 10%. Infine anche il telaio delle monoposto sarà di ultima generazione. Sarà in grado di assorbire il assorbire il 48% e il 15% in più di energia, rispettivamente nei test d’impatto anteriore e posteriore,

RED BULL
Max Verstappen – confermato
Sergio Perez – confermato
MERCEDES
Lewis Hamilton – confermato
George Russell – proviene dalla Williams
FERRARI
Charles Leclerc – confermato
Carlos Sainz – confermato
ALFA ROMEO RACING
Valtteri Bottas – proviene dalla Mercedes
Guanyu Zhou – ha concluso al terzo posto nella classifica della Formula 2
McLAREN
Daniel Ricciardo – confermato
Lando Norris – confermato
ALPINE
Fernando Alonso – confermato
Esteban Ocon – confermato
ALPHATAURI
Pierre Gasly – confermato
Yuki Tsunoda – confermato
ASTON MARTIN
Sebastian Vettel – confermato
Lance Stroll – confermato
WILLIAMS
Nicholas Latifi – confermato
Alexander Albon – nuovo
HAAS
Mick Schumacher – confermato (sarà anche il terzo pilota Ferrari)
Nkita Mazepin – confermato

Michele Spuri

Direttore responsabile SportCorner.net. Nato a Roma, classe '92, sin da piccolo ha la passione per lo sport (calcio e tennis in primis). Si cimenta nei suoi primi articoli creando un piccolo blog, prima di entrare a far parte di alcune redazioni di testate giornalistiche. Laureato in 'Scienze della Comunicazione' e 'Informazione, Editoria e Giornalismo'. Giornalista pubblicista | Speaker radiofonico | (Ex) Radiocronista Virtus Roma | Inviato Giro d'Italia | Inviato Internazionali d'Italia