ATP Finals, vittoria Anderson. Sconfitto a sorpresa Federer

ATP Finals, vittoria Anderson. Sconfitto a sorpresa Federer

Sono iniziate oggi le ATP Finals 2018 in corso di svolgimento sul veloce indoor dell’O2 Arena di Londra. Si inizia col primo turno del gruppo Hewitt e già non mancano le sorprese: sconfitta in 2 set per Roger Federer contro il giapponese Nishikori. Match inaugurale tra Kevin Anderson e Dominic Thiem.

Anderson v Thiem

Nel primo incontro del raggruppamento, Kevin Anderson esordisce con una vittoria alle ATP Finals di Londra, superando in due set un ottimo Dominic Thiem. Dopo un primo parziale giocato ai limiti della perfezione, il sudafricano è stato bravissimo a resistere al crescendo dell’austriaco, portando a casa un lunghissimo tiebreak durante il quale ha dovuto annullare anche due set point. Thiem da parte sua ha messo in mostra tutti i progressi fatti sulle superfici rapide, ma chiude il match con il rammarico di non aver conquistato neanche un set, il quale potrebbe rivelarsi fondamentale in ottica qualificazione.

ATP Finals

Primo set caratterizzato da un gioco super aggressivo di Anderson: va a rete spesso e con ottimi risultati, toglie il tempo a Thiem con i colpi da fondo e con la risposta. Il parziale si chiude 6-3 con il numero 6 al mondo che perde un solo punto con la battuta a disposizione: 6-3.

In avvio di secondo set Thiem parte molto bene e riacquista fiducia con il passare del tempo. Prevedibilmente, visto l’andamento del parziale, si giunge al tiebreak. Sul 10-10, il sudafricano schiaccia in lungolinea un bel dritto stretto di Thiem e si va a prendere il successo con il terzo ace consecutivo.

Federer v Nishikori

Un irriconoscibile Roger Federer cede nel match d’esordio alle ATP Finals, sconfitto 7-6, 6-3 da Kei Nishikori. Lo svizzero, numero tre del ranking mondiale (alla 16esima partecipazione alle Finals), ha giocato probabilmente il suo peggior match del 2018 nella serata che avrebbe dovuto incoronarlo come miglior tennista del girone Hewitt. Il giapponese ha giocato una partita onesta, con molte sbavature specialmente nel primo set, capitalizzando al massimo la giornata nera dell’avversario, protagonista di troppi errori in ogni fondamentale. Per lui terza affermazione in carriera su dieci incontri con Federer, la prima dopo oltre quattro anni.

Il primo set ha visto più errori che belle giocate, con i due che non hanno approfittato delle difficoltà altrui. Nessuna palla break e bassissime percentuali con il servizio sono la causa dell’inevitabile tie-break in cui è il giapponese a spuntarla.

Il secondo parziale si apre con Nishikori che perde subito il servizio. Federer è però molto nervoso e regala l’immediato controbreak, cedendo la battuta anche nel sesto game, quando il nipponico vola 4-2 con la seconda palla break realizzata (su due). Nishikori non si scompone e gli basta tenere i turni di battuta per chiudere 6-3 e centrare il colpaccio dell’anno, probabilmente nel suo match più importante.

Per Roger, vincitore per sei volte del titolo (nel biennio 2003-04, superando Agassi e Hewitt, in quello 2006-07, battendo Blake e Ferrer, ed in quello 2010-11, imponendosi su Nadal e Tsonga), la strada verso la semifinale si fa subito difficile e tortuosa.

Risultati e classifica girone Hewitt

K. ANDERSON [4] b. D. THIEM [6] 6-3 7-6(12-10)

K. NISHIKORI [7] b. R. FEDERER [2] 7-6(7-4) 6-3

# Gruppo HEWITT PG V P Set Pt
1. Anderson K 1 1 0 2:0 1
2. Nishikori K 1 1 0 2:0 1
3. Federer R. 1 0 1 0:2 0
4. Thiem D. 1 0 1 0:2 0

fonte foto: Twitter @ATPWorldTour

admin

Lascia un commento